So far away

Ho una particolare idiosincrasia per l’insalata di riso.
Forse per via di tutte quelle provate nel corso degli anni alle feste, nei buffet, al mare e via dicendo: tutte zeppe di condimenti pronti – nella migliore delle ipotesi scolati dal liquido di conservazione, nella peggiore anche no -, unte di olio di semi o, peggio ancora, maionese di infima qualità. Sarò anche spocchiosa, anzi un po’ lo sono (consapevolmente, orgogliosamente e felicemente) ma piuttosto che rovinarmi il pasto con un mappazzone di quelli preferisco una fetta di pane e pomodoro, o con l’olio insomma…
In estate, però, le insalate di cereali sono effettivamente comode e se ne possono preparare infinite e stuzzicanti varianti: una base che amo molto è il farro, per via del sapore rustico e della consistenza soda e croccante.

Farro freddo con pomodorini confit, bocconcini di bufala, pinoli tostati e timo

farro freddo pomodorini confit bocconcini bufala pinoli tostati timo

Ingredienti:

250g di farro perlato
pomodorini confit
bocconcini di bufala
pinoli
timo
sale
olio evo

Preparazione:

Preparare per tempo i pomodorini confit: lavare, asciugare e tagliare a metà dei pomodorini (pachino, piccadilly, datterino). Scaldare il forno a 100°c. Disporli su una teglia leggermente oliata con la parte del taglio rivolta verso l’alto, condire con sale, una spolverata di zucchero, timo, qualche spicchio di aglio in camicia qua e là, un filo d’olio ed infornare per un paio d’ore, fino a quando i pomodorini saranno appassiti e leggermente caramellati.
– I pomodorini confit si possono conservare sott’olio; io ne faccio una bella scorta ogni estate e li utilizzo durante l’inverno. –
Lessare il farro come indicato sulla confezione, scolarlo e lasciar raffreddare. Condirlo con i pomodorini confit, i pinoli tostati in un padellino antiaderente, dei bocconcini di bufala – tagliati a metà o in quarti, a seconda della grandezza -, qualche fogliolina di timo fresco ed olio evo.
Per dare un gusto più marcato al piatto si può aggiungere qualche filetto di alice sott’olio di buona qualità.
Un po’ di riposo prima del consumo permetterà ai sapori di amalgamarsi bene.

Questa ricetta partecipa al contest

Advertisements

Un pensiero su “So far away

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...