Son case buffe assai i funghi di laggiù, nel bosco le vedrai vicino al fiume blu

Già, da piccola avevo una vera fissazione per i Puffi. Ogni occasione era buona per farmene regalare qualcuno e pian pianino avevo messo su anche una discreta collezione di casette a forma di fungo. Non so esattamente cosa mi affascinasse in loro, forse dovrei prendere per buona la teoria del tentativo mediatico di indottrinamento politico a favore del modello di vita comunista, chissà. Comunque conservo ancora, in un sacchetto di cotone, un gran numero di Puffi – qualcuno è andato perso negli anni, qualcuno è caduto per sbaglio nelle tasche di cuginetti e nipotini – e ne sono estremamente gelosa.
Ogni volta che vedo un fungo mi tornano in mente loro. Chissà se per via di questa insalatina qualcuno di loro è rimasto senza un tetto sulla testa…

Insalata di ovoli

Ingredienti:

ovoli freschissimi, piccoli e sodi, qui 4
olio evo, due cucchiai
succo di mezzo limone
prezzemolo
pepe nero
sale
parmigiano reggiano

Procedimento:

Pulire bene gli ovoli, eliminando ogni traccia di terra con un pennello e passandoli con un panno bagnato, ed affettarli finemente.
Tagliare il parmigiano a scaglie con l’apposito utensile o, in mancanza, usando un pelapatate.
Preparare una citronette: in una ciotolina sciogliere sale e pepe nel succo di limone, poi aggiungere l’olio a filo sbattendo con una forchetta o una piccola frusta finché non si ottiene un’emulsione liscia ed omogenea.
Servire mescolando funghi e parmigiano, o disponendoli a strati in un piatto, condire con la citronette ed finire con una pioggia di prezzemolo tritato.

Annunci