We are the champions

Non ho mai vinto niente nella vita. Persino le manine appiccicose delle patatine, che pure non erano da vincere perché si trovavano nei sacchetti di default, non le vincevo quasi mai e quando invece sì erano monche di qualche dito. Eppure ci ho provato, eh, un sacco di volte: ho mandato milioni di cartoline, da Topolino a Elle. Ho comprato qualche gratta e vinci, ho puntualmente giocato a tombola natale dopo natale, ho investito in un paio di biglietti di riffe di paese. Niente da fare.
Poi una decina di giorni fa ho scovato, non ricordo neppure come, questo concorso per foodblogger. In fondo il blog di cucina l’avevo aperto (il fatto che fosse praticamente vergine è irrilevante), quindi perché no? Ho inviato in extremis la prima ricetta che mi è venuta in mente, la prima che ho realizzato e fotografato quando ho deciso di iniziare questo blog e che era rimasta tra le mie bozze di gmail (sì, scrivo i post usando gmail. allora?).
Qualche giorno dopo nella stessa casella gmail c’era questa comunicazione “Ciao Alessia, mi chiamo Giorgia e ti scrivo dalla redazione di Visto che Buono. Sono felice di informarti che sei arrivata seconda al concorso Visto che Sfida! La tua ricetta, la presentazione del piatto e la descrizione che hai fornito, ci hanno davvero colpito, per questo abbiamo deciso di premiarti con un robot da cucina BOSCH MUM86A1. Ti chiedo cortesemente di rispondere non appena leggerai questa mail affinché io possa inviarti i documenti necessari per la riscossione del premio. Grazie mille e complimenti per la vittoria!”.
La soddisfazione è stata davvero grande anche perché ho fatto tutto di corsa, senza pensare a niente “di nuovo” ed ho anche riciclato l’unico post pubblicato qui… quindi con molto molto orgoglio vi presento i miei

Gnocchetti agli asparagi di bosco con fonduta di fontina e zafferano

Ingredienti per quattro persone:

gnocchetti (o gnocchi) di patate, 1 kg
fontina d.o.p,. 250 g
asparagi selvatici, 200 g
parmigiano reggiano, 50 g
latte intero, 100 ml
aglio, uno spicchio in camicia
zafferano, 1 bustina
pepe bianco di mulinello
sale

Procedimento:

Con una grattugia a fori larghi grattuggiare la fontina, sistemarla in una padella larga coprendola con il latte e lasciarla riposare una mezz’ora. Dalla parte più dura, vicino alla crosta, ricavare qualche scaglia per decorare il piatto e tenerla da parte.
Mettere sul fuoco l’acqua per gli gnocchi, lavare e pulire gli asparagi di bosco tagliandoli in pezzi di un paio di cm. In una padella con un giro d’olio d’oliva scaldare uno spicchio d’aglio in camicia schiacciato, aggiungere gli asparagi, una presa di sale e far saltare il tutto a fuoco vivace per cinque minuti.
Far andare la fonduta di latte e fontina a fuoco lentissimo, aggiungendo prima il parmigiano grattato e verso la fine lo zafferano ed una girata leggera di pepe bianco. Unire gli asparagi, eliminando lo spicchio d’aglio.
Quando gli gnocchi vengono a galla scolarli e versarli nella padella con la fonduta e gli asparagi, poi farli mantecare per un paio di minuti girando bene per distribuire uniformemente il condimento.
Impiattare, finendo con qualche scaglia di fontina.

Annunci