il cibo trova sempre coloro che amano cucinare

Stavolta la bella stagione sembra finita davvero: piove senza sosta da ore, le temperature si sono abbassate drasticamente ed il cielo nero non promette nulla di buono.
Questo piatto riporta il sole sulla tavola! Per la ratatouille ho utilizzato le ultime verdure dell’orto, origano e timo vengono dal giardino, anche l’olio evo è home made… insomma, un tripudio di colori e sapori per celebrare e salutare l’estate che se ne va.

Ratatouille agrodolce in guscio croccante di patate

Ingredienti:

patate, 400g circa
melanzana
zucchina
peperone rosso piccolo
peperone giallo piccolo
peperone verde piccolo
pomodori rossi sodi, 2
cipollotti, 2
aceto, un cucchiaio e mezzo
zucchero, un cucchiaio
olio evo
origano
timo
sale
pepe nero

Procedimento:

Tagliare la melanzana a cubetti regolari, metterli in uno scolapasta con un cucchiaio di sale grosso e lasciarli così un’ora, per far perdere l’amaro.
Accendere il forno a 180°, pelare le patate e tagliarle a julienne con l’apposita lama della mandolina. Bagnare un foglio di carta da forno, spennellarlo con olio evo e posizionarlo in una teglia da 22 cm. Disporre quindi le patate sulla base e sulle pareti della teglia, foderandola, per creare il guscio che andrà ad accogliere la ratatouille. Passare in forno caldo per 15 minuti.
Tagliare il porro a rondelle e tutte le altre verdure a cubetti della stessa grandezza, lavare il sale dai cubetti di melanzana e tamponarli con carta da cucina. In una capace padella soffriggere il porro in due o tre cucchiai di olio evo, aggiungere le verdure, insaporire con sale, pepe, origano e timo. Far cuocere a fiamma vivace per otto minuti circa, aggiungere lo zucchero e l’aceto e proseguire la cottura per un altro paio di minuti. Le verdure devono restare piuttosto croccanti, visto che finiranno la cottura in forno.
Versare quindi la ratatouille nel guscio di patate, aggiungere un giro d’olio e rimettere in forno per dieci minuti.
Prima di sformare lasciar raffreddare completamente; servire decorando con qualche rametto di timo fresco.

Immagine

Questa ricetta partecipa al contest “…freddo… d’estate!!!”

Immagine